Mostre e eventi

BARCA - Verso il Museo, per una collezione di Arte contemporanea dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Venerdì 17 luglio, ex Convento di Santa Chiara, Mola di Bari

--------------

Venerdì 17 luglio alle 18,30 nel Chiostro dell’ex Convento di Santa Chiara a Mola, sede distaccata dell’Accademia di Belle Arti di Bari, verrà presentato il volume Verso il Museo, per una collezione di Arte contemporanea dell’Accademia di Belle Arti di Bari, edito da Gangemi a cura di Giancarlo Chielli. La pubblicazione, prima di una serie di edizioni, è propedeutica alla costituzione di una Fondazione per la nascita del BARCA, il nuovo museo dell’Accademia ubicato in alcune sale appena ristrutturate al pianterreno che sarà inaugurato ufficialmente in autunno.
L’incontro sarà introdotto dal Presidente dell’Accademia barese Giancarlo Di Paola, dal Direttore Giuseppe Sylos Labini, dal professor Chielli e dal professore e consigliere regionale Alfonso Pisicchio, con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura del Comune di Bari Silvio Maselli. Ospite d’eccezione è il Direttore del Museo Madre di Napoli Andrea Viliani, che si confronterà sulla sua esperienza museale anche nell’ottica di possibili collaborazioni istituzionali. Il suo intervento rientra nell’ambito del progetto “Educational Management per l’Arte contemporanea”, curato per l’anno accademico 2014-15 dai professori Antonella Marino e Maria Vinella.
Durante la serata saranno presentati i contenuti del libro, che contiene saggi dei docenti Giancarlo Chielli, Giustina Coda, Isabella Di Liddo, Antonella Marino e Maria Vinella e delle giovani studiose Giulia Panizza e Yamuna Jivana Silvia Illuzzi, su alcuni aspetti della vita culturale della città. In particolare: una ricostruzione dei primi quarant’anni dell’Accademia di Belle Arti di Bari; il passaggio dalla scuola di disegno (1870) all’Accademia di Belle Arti (1970); il dibattito intorno al tema della sede del Museo di Arte Contemporanea a Bari; le vicende di Arte Maggio; la storia del Premio Pino Pascali e un omaggio allo storico dell’arte Pietro Marino. Approfondimenti critici sono inoltre riservati ad otto artisti di valore che hanno insegnato o insegnano attualmente in Accademia: Raffaele Spizzico, Roberto De Robertis, Michele Depalma, Mario Colonna, Mimmo Conenna, Beppe Sylos Labini, Paolo Lunanova, Pippo Patruno, e ad un ex studente di talento prematuramente scomparso, Cristiano De Gaetano. A loro sarà dedicata la prima mostra del Museo BARCA.

Info:080 5566471

 

Il direttore dell'Accademia di Belle Arti di Bari ha approvato i crediti formativi che verranno rilasciati dopo la partecipazione ai workshop ed ai seminari, su richiesta dell'interessato, all'ingresso degli stessi.

Per informazioni, prof.ssa Rosanna Pucciarelli

 

Link al sito del festival

ARTISTS ON THE WALL
Accademia di Belle Arti di Bari
Cattedra di Decorazione prof.ssa Julia Donata Carraro.
Comunicazione Espositiva prof. Giuseppe Bellini.

Grazie al contributo
Collegio Universitario Renato Dell’Andro – Bari
A.di.S.U. Puglia

Opere in permanenza
degli studenti

Anna Azzollini - Teresa Basile - Sara Candida - Nataly Crollo Adriana Cundari - Mina Di Natale - Simone Intermite
Paola Leonetti - Michele Nesta - Grazia Raguso
Adriana Sardella - Rossana Spadavecchia - Marco Tedone


Il progetto Artists on the Wall raccoglie le più stimolanti progettazioni degli studenti della cattedra di Decorazione della Prof. Julia Carraro e del corso di Comunicazione Espositiva del prof. Giuseppe Bellini dell’Accademia di Belle Arti di Bari.

Il progetto Artists on the wall si è svolto nei mesi di maggio/giugno presso gli spazi della sede del Collegio Universitario Renato Dell’Andro di Bari – A.di.S.U. Puglia, in cui tredici studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari si sono misurati con gli spazi ambientali della grande sede in via Canillo Rosalba, realizzando a parete opere pittoriche ed installative; concependo un percorso espositivo che si snoda nei luoghi di maggiore visibilità del collegio - spazi comuni e di accettazione, svago, ristoro - ove gli interventi hanno maggiore risalto e visibilità, riportando altresì un contatto e un rapporto senziente con le architetture e l’uso già preesistente degli spazi stessi. Tutti gli interventi sono stati progettati  e misurati in relazione ai muri scelti dagli studenti, sia a livello dimensionale che per la tipologia dei materiali d’impiego, ma in primis nella individuazione di un rapporto con le architetture e l’anima del luogo ospitante. Le opere hanno una pluralità ed eterogeneità di linguaggi e tematiche, e creano un percorso virtuoso di rilettura e riattivazione non semplicemente estetica ma anche concettuale.

Artists on the Wall /
Presentazione 19 giugno 2015 ore 11.30
Presso Collegio Universitario Renato Dell’Andro – A.di.S.U. Puglia.
Bari - Via Camillo Rosalba, 55

 
 
 
Simposio Internazionale di scultura su Pietra
a cura di Francesco Sannicandro 

 

Bitonto 20/30 maggio 2015 
Villa Comunale - Piazza Cattedrale
 
con gli artisti scultori :
Sestilio Burattini - Pietro De Scisciolo - Mauro Antonio Mezzina - Gualtiero Mocenni - Ulrich Johannes Mueller
 
allievi delle Accademie di Belle di Bari, Catanzaro, Lecce :
Aurora Avvantaggiato-Isabella Buccoliero-Gianluigi Ferrari-Francesco Paglialunga-Silvia Paolini-Grazia Savoia
 
24 MAGGIO 
Performance di SIMONE FRANCO 
in “fabbricanti di pietre in equilibrio”
 
Backstage di: Salvatore Ambrosi, Domenico Fioriello Giuseppe Fioriello, Pasquale Amendolagine, Stefano Di Marco, Nicola Gaudio, Letizia Gatti, Massimo Nardi, Rosaria Pastoressa, Mimmo Ciocia, Roberto Sibilano, Gianni De Serio(video).
 

Dimensioni Parallele
Mostra a cura dell’Accademia di Belle Arti di Bari  direttore professor Giuseppe Sylos Labini
e del Museo Archeologico di Bitonto direttore professor Nicola Pice

Museo Archeologico Bitonto, Via Giuseppe Mazzini,44
22 maggio -22 giugno 2015

Inaugurazione : venerdì  22 maggio 2015  ore 19

Venerdì 22 maggio 2015  alle ore 19.00 nel Museo Archeologico di Bitonto si inaugura la mostra Dimensioni Parallele. Curata dall’Accademia di Belle Arti di Bari la mostra, promossa dal Museo Archeologico di Bitonto , grazie all’impegno del professor Nicola Pice direttore del Museo, raccoglie una significativa selezione di opere di artisti docenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari, affermati nel panorama nazionale e giovani segnalati dagli stessi artisti. Museo archeologico e arte contemporanea: insieme possono sembrare due elementi opposti e in contraddizione ma, in uno spazio che conserva un prezioso e antico patrimonio storico-artistico, la rassegna si pone come momento di crescita umana e culturale dando vita a stimolanti occasioni di confronto nella promozione di nuove tendenze ed espressioni artistiche. Dimensioni Parallele propone, attraverso l’esposizione di circa 40 opere, nuovi dialoghi tra riflessione e critica, tra arte e pensiero e si apre ad una stimolante visione di ricerche artistiche differenti ed eterogenee. La mostra, quindi, mette a confronto artisti di diversa generazione, che pur nella varietà e diversità, sono accomunati dalla ricerca di ritmi e stili comunicativi, tesi a guardare al futuro per meglio conservare la tradizione nell’innovazione, attraverso percorsi e mezzi espressivi differenti, per una nuova poetica visiva contemporanea.


Espongono i maestri: Mimmo Attademo, Pantaleo Avellis, Fabio Bonanni, Antonio Cicchelli, Maria Alessia Colacicco, Guido Corazziari, Vito Cotugno, Patrizia D’Orazio, Carlo Fusca, Hwal Kyung Kim, Tommaso Lagattolla, Paolo Lunanova, Luigi Mastromauro, Pietro Romano Matarrese, Mauro Antonio Mezzina, Magda Milano, Ugo Molgani, Angelo Pagliarulo Giuseppe Patruno, Alfonso Pisicchio, Rosa Anna Pucciarelli, Carlo Simone, Giuseppe Sylos Labini, Tarshito
gli allievi:  Daniela Addante, Cosimo Argentiero, Stefano Capozzo, Raffaella Linda Capriati, Arianna De Pinto, Marco Fabiano, Antonio Galati, Angela Lomele, Giuseppina Longo, Francesco Mangini, Albert Metasani, Giuseppe Marinelli, Eleonora Nacci, Michela Palmieri, Gabriella Pesce, Marina Quaranta, Maria Sciannimanico
i cultori della materia: Francesco Galati,Angela Lomele,Giuseppina Longo,Francesco Mangini,Marina Quaranta