Mostre e eventi

Il Conservatorio "Niccolò Piccini" di Bari è lieto di invitarvi a Punti di Vista Sin[x]Thésis


 

6 Intellettuali incontrano 5 Video Opere
Una Giornata di Studi sull'opera Audio Video

Modugno (Bari), Giovedì 11 dicembre 2014 , ore 16:00-18:30
Palazzo della Cultura, Piazza Umberto I

 


"Punti di Vista Sin[x]Thésis" nasce da due necessità: una di natura divulgativa e l'altra di natura teorica.

La prima vede protagonisti la Federazione CEMAT (Centri Musicali Attrezzati) e i Corsi di Laurea in Musica Elettronica del Conservaotrio "Niccolò Piccinni" di Bari.  La Federazione, infatti,  promuove dal 1996 le attività dei centri italiani di ricerca e produzione nel settore delle tecnologie informatiche applicate alla musica e dal 1999 è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali quale Ente di Promozione della Musica Contemporanea Italiana.

Alla luce della sua missione il centro bandisce una Call for Music  per promuovere internazionalmente le figure più significative del panorama italiano nei diversi ambiti  della  composizione elettroacustica, anche attraverso la diffusione della collana di Compact Disk “Punti  d'ascolto”.
 
Recentemente sono stati pubblicati gli esiti della sesta selezione.
 
Nel nuovo volume di “Punti di Ascolto” figurano – tra gli altri – i brani elettroacustici  Etude II “Je suis ici”, realizzato da Giuliano Scarola, vincitore del Premio Nazionale delle Arti del MIUR 2010/11, e “A un tempo” di Antonio Scarcia, entrambi diplomati di II livello in Musica Elettronica sotto la guida del Prof. Francesco Scagliola presso il "Niccolò Piccinni".
 
Il risultato indica il consolidamento di quello che potremmo definire una tendenza. Infatti, nella collana risultano inclusi diversi lavori di musicisti formatisi nei corsi di Musica Elettronica del “Piccinni”, allievi del Prof. Scagliola: da Francesco Altieri  con “DisFunzioni RiPercosse” (CD “Punti di ascolto n. 5”), a Francesco Abbrescia con “Studio sull’intonazione della carne” (CD “Punti di ascolto n. 4”, brano vincitore del Premio Nazionale delle Arti 2009),  fino ad  Alessandro Altavilla con “Pixels we lost in the fire”  (CD “Punti di ascolto n. 3”).

"Punti di Vista Sin[x]Thésis" è dunque da inquadrare nella prassi dello scambio culturale che c’è tra istituzione e territorio. Le peculiarità delle opere proposte mostrano quanto variegata sia la produzione del Conservatorio, che spazia dalla Musica Antica, alle più riuscite opere multimediali dei nostri Artisti.

La seconda necessità è più di natura sistemica. La giornata di Studi vede tra i protagonisti, investiti del ruolo di mediatori pubblico-opera, personalità del mondo culturale non addetti a questo tipo di repertorio: l'idea è che presentino le opere da un Punto di Vista "Altro", con l'obiettivo di mettere in contatto più realtà culturali della città, come l'Università, l'Accademia delle Belle Arti, il Politecnico, il Conservatorio di Musica, così da allargare il dibattito ad una platea che introduca nuovi elementi di riflessione nella teoria e prassi dell'Arte.

Punti di Vista Sin[x]Thésis
6 Intellettuali incontrano 5 Video Opere
Una Giornata di Studi sull'opera Audio Video

Modugno (Bari), Giovedì 11 dicembre 2014 , ore 16:00-18:30
Palazzo della Cultura, Piazza Umberto I

Il programma della giornata sarà:

Moderatore:
Prof. Francesco Scagliola – Conservatorio di Musica di Bari

Franco Taldone
“Harmunia Mundi. A Digital Remix” di Valentino De Luca

Francesco Martellotta - Politecnico di Bari
“Studio sull'intonazione della carne” di Francesco Abbrescia

Francesca Bitetto - Università degli studi di Bari
“A un tempo” di Nicola Monopoli

Antonio Rollo – Accademia delle Belle Arti di Bari
 “A un tempo” di Antonio Scarcia

Augusto Ponzio & Michele Lomuto – Università degli studi di Bari & Conservatorio di Bari.
“Lì dove risiede il Desiderio” di Giuliano Scarola.

venerdì 21 novembre 2014 , ore 11.30
Accademia delle Scienze, Villa Larocca
Via Celso Ulpiani 27 - Bari

Il 21 novembre 2014, alle ore 11.30, presso l’Accademia delle Scienze di Villa Larocca, verrà presentato il progetto culturale nato dalla Convenzione stipulata tra l’Accademia Pugliese delle Scienze /Università degli Studi di Bari e l’Accademia di Belle Arti di Bari. Il progetto di collaborazione scientifica presuppone attività di formazione e di produzione didattica nonché di valorizzazione e divulgazione del patrimonio ambientale, culturale, artistico e scientifico del nostro Paese.

Interverranno:
Direttore dell’Accademia Pugliese delle Scienze, UNIBA, prof. Eugenio Scandale
Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari, prof. Beppe Sylos Labini
Responsabile del Centro Interuniversitario sulla Complessità, UNIFG, prof. Peter Zeller

In occasione dell’evento, sarà visitabile in anteprima il risultato della ricerca fotografica realizzata dal prof. Mimmo Attademo, docente della Cattedra di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti. La mostra, intitolata “Mimmo Attademo photographer and countryman”, accoglie le eccentriche, poetiche suggestioni visive di opere fotografiche dedicate al mondo vegetale e a una natura umile e precaria eppure capace di destare nel nostro sguardo un benefico stupore. L’iniziativa è promossa dal Centro Interuniversitario sulla Complessità dell’Università degli Studi di Foggia, con la partecipazione di Claudio Grenzi Editore. La mostra sarà visitabile dal 28 novembre, su appuntamento.


Info: 3687014094

 

 

 

Sabato 18 ottobre 2014
alle h. 18,30 s’inaugura la mostra
“Latin love. Pittura tra Bari e Cluj-Napoca”
nella sala al pianterreno del Fortino S. Antonio nella Città Vecchia di Bari.

La mostra, curata da Giusy Petruzzelli, docente di Storia dell’arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari, nasce da un progetto didattico congiunto dell’Accademia di Belle Arti di Bari e dell’Università di Arte e Design di Cluj-Napoca (Romania), storico partner nella mobilità Erasmus dell’Accademia barese. La rassegna è stata già ospite di “Casa Mattia Corvino”, la prestigiosa sede dell’Università di Arte e Design di Cluj-Napoca, dal 9 al 30 giugno di quest’anno e ora fa tappa a Bari nel suggestivo spazio del Fortino. Nella mostra docenti e studenti delle due istituzioni si confrontano in un dialogo fecondo fra maestri e allievi sui linguaggi contemporanei della pittura. La città romena d’altra parte è nota per la Scuola di Pittura di Cluj, che è tornata alla ribalta nell’Europa occidentale dopo la caduta del Muro di Berlino. L’Accademia di Belle Arti di Bari espone i lavori delle Scuole di Pittura e di Decorazione.
Il titolo della mostra “Latin love” si riferisce sia alla condivisa identità culturale dell’Italia e della Romania nella storia romana sia all’attuale relazione fra i due Paesi, membri dell’Unione Europea.
La rassegna è patrocinata dall’Accademia di Belle Arti di Bari, dall’Università di Arte e Design di Cluj-Napoca, dal Comune di Bari.


Espongono


per Cluj-Napoca:
Ioan SBÂRCIU, Ioan Aurel MUREŞAN, KUDOR-DUKA Istvan, Ioana OLAHUŢ, Florin ŞTEFAN, VERES Szabolcs, Marcel RUSU, SZEKELY- KIRALY Bogdan Ioan, TODOR Tamas Attila, Mircea Ioan BUT, FILEP Norbert Levente, Lucian Tomiţă POPĂILĂ


per Bari:
Giuseppe SYLOS LABINI, Fabio BONANNI, Patrizia D’ORAZIO, Paolo LUNANOVA, Magda MILANO, Pippo PATRUNO, Gianluca BIASI, Linda CAPRIATI, Anna DE FRANCESCO, Mario DE GABRIELE, Pierdonato TACCOGNA, Brigida TULLO.



La mostra sarà aperta fino all’8 novembre. Orari: dal lunedì al venerdì ore 18-20,30; sabato e domenica ore 10-12,30 e 18-20,30. Infotel. 3358148057.

Seguici anche su facebook

 

Unica data 29 giugno 2014. Una sola serata per sperimentare la nuova dimensione artistica del senso dell’udito in ONE NIGHT EAR VISION – exposition five. 

Il prossimo appuntamento di MyPerception - l’arte nei cinque sensi, rassegna d’arte contemporanea dedicata alla percezione sensoriale, questa volta si veste di innovazione e racconta la percezione uditiva con una mostra-evento densa di vibrazioni ed effetti speciali. 

Il professionista della percezione visiva Nico Caradonna, attento ricercatore di design nel settore eyewear e fondatore del progetto, accoglierà nuovamente l’arte all’interno degli spazi VisionOttica Caradonna a Modugno, concludendo così il ciclo di esposizioni sui cinque sensi.

Giunto, infatti, al dodicesimo mese di attività, il percorso artistico MyPerception curato dalla giornalista Stefania Ferrante, ha voluto raccogliere corpo e mente nell’immensità dell’arte legando alla contemporaneità la “percezione” di ciascun fruitore. 

I protagonisti di ONE NIGHT EAR VISION – exposition five saranno ancora una volta i giovani artisti in formazione dell’Accademia di Belle Arti di Bari, che ha concesso il  Patrocinio al progetto assieme a Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Modugno. Curatore di questo quinto evento il prof. Antonio Rollo, docente di Computer Art. Installazioni e performance di: Maurizio Di Luzio – Antonio Giovane, Dualbit (Leandro Summo, Alessandro Vangi),  Nik Fiorentino, Grazia Frappampina, Giuseppe Magrone, Davide Mangione.

Un viaggio tra i suoni della musica, della natura e della voce  che sarà aperta al pubblico alle 21 del prossimo 29 giugno e, solo per una notte, terrà il fruitore sospeso in una dimensione alternativa, seppur consolidata nella comune percezione del reale. 

L’evento  verrà raccontato anche questa volta nei dettagli dai media partner JCOM ITALIA attraverso il sito www.myperception.it, Radio Sound City Network, Controradio, LSD Magazine, Enkomion, Il sito dell’arte e della Web Tv EVENTV. 

Ad un anno di distanza MyPerception-l’arte nei cinque sensi  si avvia alla conclusione con  il quinto  evento ONE NIGHT EAR VISION – exposition five, dedicato interamente al senso dell’udito dove il pubblico sarà chiamato ad ascoltare e ad ascoltarsi nell’intimità della notte.

www.myperception.it

MOSTRA COLLETTIVA DI ARTE CONTEMPORANEA “ARTE & GIOCO”


I lavori di alcuni studenti, che frequentano l’Accademia di Belle Arti con indirizzo Decorazione, saranno esposti presso “Spazio Giovani” sito in Via Venezia n°41 a Bari dal 16 al 23 giugno 2014 nella mostra di arte contemporanea dal titolo “Arte & Gioco”. Le opere propongono un approccio critico e giocoso alla realtà sociale, istituzionale e cittadina.

Il vernissage si terrà lunedì 16 Giugno alle ore 20.00.

Interverranno:
direttore Giuseppe Sylos Labini
Prof.ssa Julia Donata Carraro
Prof.ssa Isabella Di Liddo

con la collaborazione di
Anna Azzollini
Giuseppe Bellini
Annalaura Cuscito

Artisti:
Anna Azzollini
Teresa Basile
Serena Brattoli
Roberta Busco
Caterina Cardone
Elena Chiricallo
Annalaura Cuscito
Alessia de Sario
Mina di Natale
Antonella la Grasta
Emanuela Muschitiello
Michele Nesta
Alessandro Nocella
Margherita Piccolomini
Zou Yun Peng
Francesca Ruggieri
Annabella Traetta

 
Julia Donata Carraro,
docente decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Bari