Gli studenti provenienti da altre Scuole, Istituzioni o se in possesso di Diploma Accademico o Laurea triennale, all’atto dell’iscrizione hanno diritto a richiedere il riconoscimento dei crediti per gli esami sostenuti.
Alla richiesta di riconoscimento occorre allegare idonea documentazione della carriera scolastica precedente necessaria per la valutazione e il riconoscimento di eventuali crediti. Tale richiesta verrà valutata dal Consiglio accademico nei modi indicati dal Regolamento Didattico dell’Accademia. Il numero degli esami convalidati e l’anno di iscrizione sono comunicati allo studente dalla segreteria didattica entro il termine di 40 giorni dalla consegna della relativa documentazione da parte del competente organo accademico. Verranno convalidati gli esami congruenti che si caratterizzano per attinenza e pertinenza di contenuto rispetto agli esami previsti dall’ordinamento del corso prescelto.

Domanda di trasferimento


Scadenza : 30 novembre

È possibile il trasferimento per chi proviene da altre Accademie. Gli studenti trasferiti da altre Istituzioni sono tenuti a versare comunque l’intero contributo previsto nella nostra Accademia, salvo l’importo della tassa di frequenza.
Gli studenti che intendono chiedere il trasferimento presso altro Ateneo o Accademia, devono essere in regola con il pagamento di tasse e contributi.
Per casi eccezionali, documentati (per esempio motivi familiari o di salute), sarà il Direttore a valutare entro e non oltre il 31 dicembre.

D6 : TRASFERIMENTO

Passaggi di corso

Periodo: 20 agosto - 30 novembre

Per passaggio di corso si intende il transito da un corso di diploma accademico istituito presso l’Accademia di Belle Arti di Bari verso un corso accademico dello stesso livello istituito presso l’Accademia di Belle Arti di Bari. Lo studente che volesse transitare verso un corso diverso deve iscriversi al corso di appartenenza e successivamente presentare l’istanza di passaggio, secondo il termine di scadenza e le modalità stabilite.
Entro i termini previsti, se chiesta la convalida della carriera pregressa, verrà comunicato agli studenti l’esito della convalida e verrà assegnato un breve termine per la compilazione del piano di studi. Le istanze di passaggio sono consentite entro il periodo di durata legale del corso di provenienza a decorrere dal primo anno di iscrizione (per i corsi di I livello entro i primi tre anni di iscrizione, per i corsi di II livello entro i primi due anni di iscrizione).

D7 : PASSAGGIO DI CORSO

Sospensione degli studi


Lo studente può sospendere gli studi per uno o più anni accademici ed entro e non oltre lo stesso, nel caso:

di ottemperanza del servizio civile;
in caso di maternità e nascita di un figlio per l’anno accademico corrispondente o successivo alla data di nascita – la sospensione può essere richiesta da entrambi i genitori;
in caso di una lunga malattia che comporti un periodo di cure certificato superiore a quattro mesi.

In questi casi nel periodo di sospensione lo studente non ha l’obbligo di versamento delle tasse e contributi accademici e non può sostenere alcun esame di profitto.
Al momento della re-iscrizione non è tenuto a versare il contributo per la regolarizzazione dell’anno sospeso.

D8 : SOSPENSIONE DEGLI STUDI
marca da bollo € 16,00

Interruzione degli studi
L’interruzione di carriera si verifica quando lo studente non si iscrive per uno o più anni accademici fino ad un massimo di tre anni consecutivi e pertanto non versa quanto dovuto di tasse e contributi.
Nei periodi interessati dall’interruzione non è possibile compiere alcun atto di carriera (esami, passaggi, richiesta di certificazione).

Riattivazione degli studi
La richiesta di riattivazione dopo un’interruzione di uno o più anni accademici comporta il versamento di un contributo fisso per la regolarizzazione degli anni accademici precedenti pari a €. 200,00 per ogni anno di interruzione. Trascorsi tre anni dall’interruzione degli studi perdono validità gli esami sostenuti dallo studente.

D9 : RIATTIVAZIONE DEGLI STUDI

 

Rinuncia agli studi


La rinuncia è un atto definitivo di abbandono degli studi e comporta la perdita di validità degli esami sostenuti dallo studente in precedenza.
La rinuncia determina la perdita dello status di studente e la chiusura della carriera .
Qualora all’atto della rinuncia lo studente risulti essere in una posizione debitoria relativa ad un accademico nel quale ha sostenuto esami, sarà tenuto a corrispondere l’importo mancante.
Lo studente può immatricolarsi ex novo in qualsiasi Facoltà o a qualsiasi altro corso dell’istituzione.

D10 : RINUNCIA AGLI STUDI
marca da bollo € 16,00

Decadenza dalla qualità di studente
Il Regolamento Didattico Generale prevede la decadenza nel caso in cui lo studente non consegue il titolo entro il doppio della durata legale del corso frequentato. La decadenza non riguarda coloro che hanno superato tutti gli esami di profitto e sono in debito del solo esame finale di diploma.
Ai fini della decadenza non sono computati gli anni di interruzione o sospensione degli studi. L’allievo decaduto che intenda iniziare una nuova carriera presso l’Accademia di Bari è obbligato a iscriversi nuovamente e ha facoltà di richiedere che i crediti già acquisiti siano valutati dal Consiglio Accademico ai fini di un riconoscimento, parziale o totale.
La decadenza consente comunque di ottenere la certificazione degli esami sostenuti.