Giancarlo Chielli si è laureato in architettura al Politecnico di Milano con Tomas Maldonado il primo aprile 1987. Ha cominciato ad insegnare all'Accademia di Brera nel 1988, ininterrottamente fino al 2001. Dal 2002 al 2010 ha insegnato beni culturali e ambientali all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro.

Dal 1990 al 1993 ha tenuto il corso di "laboratorio di Archeologia" presso il Politecnico di Milano (prof. G. Calza) e ha partecipato, nello stesso periodo, agli scavi in Terrasanta sotto la guida del Prof. Michele Piccirillo.

Esperto di arte contemporanea, ha realizzato innumerevoli mostre e cataloghi.

 

 

Pubblicazioni

Per tutte le pubblicazioni accademiche clicca qui

Mostre

  • "La scuola degli artefici di Milano", Palazzo Reale di Milano (edizioni dell'Accademia)
  • "L'Arte contemporanea per l'Arte antica" Palazzo Reale di Milano (edizioni dell'Accademia)
  • Mac 1: Per un museo dell'Accademia di Catanzaro, complesso monumentale del San Giovanni (catalogo Silvana Editoriale)
  • Mac 2: Per un museo dell'Accademia di Catanzaro, il complesso monumentale del San Giovanni (parte seconda - catalogo Silvana Editoriale)
  • Giuseppe Rito: le origini del contemporaneo in Calabria complesso monumentale del San Giovanni (Abramo editore)
  • Da Fattori a Morandi: la collezione Grieco della Pinacoteca provinciale di Bari, palazzo ex pretura, Noci (Bari)
  • I Beni culturali della città di Catanzaro (Abramo editore)
Link esterni

[Elenco Links]


CONTENUTI

Il corso di beni culturali e ambientali offre una solida formazione di base, metodologica e storica, nel campo dello studio storico-scientifico e dei metodi di ricerca, gestione e promozione del patrimonio culturale nazionale sulla base degli specifici percorsi individuati (storia, conservazione e promozione dei beni archeologici, architettonici,discipline storico-artistiche, analisi e valorizzazione dei beni storico-artistici), includendo l'adeguata conoscenza delle discipline giuridiche necessarie alla tutela del patrimonio, l'acquisizione di competenze tecniche per gli interventi di organizzazione della ricerca e di gestione, lo sviluppo di capacità di comunicazione e promozione che utilizzino anche le tecnologie telematiche. Il corso vive di due momenti distinti: le lezioni frontali ( parte prima) e la Ricerca ( parte seconda)

PARTE PRIMA

  • Premesse costituzionali
  • La nozione di bene culturale
  • I Beni Culturali, la storia dell'arte e la periodizzazione
  • La tutela e la valorizzazione dei beni culturali
  • Il codice dei beni culturali:i principi generali
  • La Tutela e la Valorizzazione nel codice dei beni culturali
  • Metodi e strumenti di gestione

PARTE SECONDA

Ambito di Ricerca 1)
Reperire materiale documentario ( foto, opere di artisti, scritti di professori etc,,) per la realizzazione di un catalogo avente come oggetto la Storia dell'accademia di belle arti di Bari 1970/2010

Ambito di Ricerca 2)
Individuare, fotografare disegnare, catalogare e progetto di valorizzazione delle case cantoniere e i caselli ferroviari nella Provincia di Bari

N.B. La presenza è obbligatoria. Ogni studente ha l'obbligo di tenere un quaderno con riportate le lezioni del professore e sarà cura di ogni singolo studente aggiornare il quaderno. Non si accettano tesine né ricerche non concordate preventivamente col Docente.

Il professore riceve gli studenti ogni mercoledì ( primo semestre) e giovedi (secondo semestre) a fine lezione.

BIBLIOGRAFIA

  • Valentino Baldacci, Il sistema dei Beni Culturali in Italia, Giunti 2008
  • Alessandra Mottola Molfino, Il libro dei musei, Allemandi, Torino 1991
  • Giovanni Previtali, la periodizzazione, Storia dell'arte italiana, vol. 1. Einaudi Torino
  • L. Tomea Gavazzoli, Manuale di Museologia, Milano 2003
  • Andrea Emiliani, Il museo, laboratorio della storia, in I musei, a cura di A. Emiliani, Touring Club Italiano, Milano 1980 (“Capire l'Italia”, IV), pp.19-44
  • E. Hooper-Greehill, I Musei e la formazione del sapere. Le radici storiche, le pratiche del presente (1992), Milano 2005
  • K. Schubert, Museo. Storia di un'idea. Dalla rivoluzione francese a oggi (2000), Milano 2004