Nata a Lecce nel 1968

Docente Ordinario di 1^ fascia  Cattedra di Scenografia per cinema e televisione dell’Accademia delle Belle Arti di Bari, 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicazioni

  • Titolo: Architettura del suono nei teatri, sale cinematografiche e auditorium
  • Autore: Annalisa Cantarini
  • Editore: Zane
  • Data di Pubblicazione: 2004
  •  

 

PROGRAMMA 

 

SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA  E TELEVISIVA 

EFFETTI SPECIALI E ANIMAZIONE 3D

 

Il programma prevede  la conoscenza delle principali affinità e differenze che vi sono tra scenografia  teatrale, cinematografica e televisiva, nel percorso didattico lo studente verrà stimolato a sviluppare un’idea artistica personale che deve essere supportata dalle conoscenze tecniche ed informatiche  fornite durante l’insegnamento stesso.

Verranno affrontati temi come: produzione e pre-produzione  cinematografica, vantaggi del cinema digitale, cinema 3d (cinema stereoscopico), elaborazione digitale dell'immagine tecniche di modellazione digitale, tecniche  di rappresentazione dello storyboard. Attraverso la valutazione degli elaborati, si cercherà di evidenziare le qualità  proprie di ogni singolo studente, al fine di esaltare le capacità artistico-creative di ognuno, attraverso l’appropriazione di  strumenti di antica e nuova generazione.

 

finalità

Il percorso didattico è finalizzato dunque alla formazione di una figura in grado di sviluppare competenze artistico-creative e tecnico-progettuali di rappresentazione della realtà, creando  immagini, di ambienti architettonici e di scenografie per un set cinematografici e/o televisivi.

generate da software complessi.

 

Sperimentazione

La sperimentazione è riferita ai sistemi di rappresentazione scenografica 3D e di animazione digitale (modellazione e composizione della scena, texturing, lighting, rendering, effetti speciali). Per la simulazione di ambienti 3d sono infatti necessarie competenze specifiche, teoriche e pratiche, In tale ottica si inserisce la ricerca e l’applicazione della Grafica 3d alla Scenografia, capace di creare non solo  “immagini di sintesi” ma anche di intervenire con modificazioni su riprese reali o realizzare effetti speciali.

 

I software che si andranno a studiare nello specifico saranno: Maya, Photoshop, Autocad, con  lezioni mirate che si svolgeranno quindi con l’ausilio dei computer per il trattamento delle immagini digitali, elaborazioni ed effetti speciali  3d.